Ripulire ed ottimizzare il sistema operativo.

Quando lo scooter e' ai box, il PC naviga. Suggerimenti, guide e recensioni su software, hardware, web e dintorni.
Avatar utente
Mix

Fondatore
Messaggi: 5228
Iscritto il: 08 set 2008 17:59
Modello: Satelis
Cilindrata: 400
Colore: bianco perlato
Km percorsi: 46mila
Località: Spinetta Marengo (AL)
Contatta:

Ripulire ed ottimizzare il sistema operativo.

Messaggioda Mix » 10 ott 2009 14:22

Questo topic non pretende di fornire nozioni approfondite sulla gestione di Windows ed ha la finalita' di segnalare ed illustrare alcuni software, nonche' alcuni utili settaggi.
Con l'aiuto di voi tutti.

SOMMARIO

1) Kcleaner: eliminazione files inutili. Riduce sensibilmente lo spazio occupato su disco mediante l'eliminazione dei files di disinstallazione degli aggiornamenti del S.O., la cancellazione dei files temporanei e molto altro.
Adatto per tutte le versioni di Windows.

2) Auslogics Disk defrag: deframmentazione efficiente e rapida. Veloce ed efficace deframmentatore utilizzabile per tutte le versioni di Windows.

3) Disattivazione Ripristino configurazione di sistema: recuperare spazio. Cancellare precedenti condizioni memorizzate che mai verranno utilizzate.

4) Windows XP: ripulire il sistema operativo.

5) Windows XP: ottimizzare il sistema operativo.


Continua...
Ultima modifica di Mix il 31 ott 2009 22:13, modificato 12 volte in totale.

Avatar utente
Mix

Fondatore
Messaggi: 5228
Iscritto il: 08 set 2008 17:59
Modello: Satelis
Cilindrata: 400
Colore: bianco perlato
Km percorsi: 46mila
Località: Spinetta Marengo (AL)
Contatta:

Ripulire ed ottimizzare il sistema operativo.

Messaggioda Mix » 13 ott 2009 23:21

La prima considerazione che vorrei intraprendere e' quella sugli aggiornamenti di Windows.



Tali patches sono indispensabili e, con il firewall, si trovano al primo posto nella classifica dei software indispensabile alla sicurezza.

Microsoft permette la loro disinstallazione ma, a parte il Windows genuine advantage (WGA) che genera la scritta:

"Il software non e' originale",

includendo anche la stella a cinque punte, non si conoscono altri candidati alla disinstallazione.

In numero di oltre un centinaio tali files occupano inutilmente spazio a bordo dei nostri hard disk. Non contribuiscono alla lentezza del sistema operativo sino a quando la partizione sulla quale esso e' installato si satura; il file di swap fatica ad allocarsi e puo' essere vitale liberare fino a 500 MB di spazio.

Tali files sono caratterizzati nascosti ed e' possibile eliminarli anche manualmente, ma poco tempo fa sono venuto a conoscenza di un software che semplifica questa ed altre operazioni.



Kcleaner e' un applicativo da 1,4 MB circa, capace di "alleggerire" il sistema operativo in maniera consistente ed eliminare la quasi totalita' dei files di disinstallazione degli aggiornamenti.

Il suo operato va oltre, liberando spazio tramite la cancellazione di altri innumerevoli files temporanei.

L'ho testato con successo e senza controindicazioni su circa 15 computer, dotati dei 3 principali sistemi operativi Windows: XP, Vista e Seven.

L'unica raccomandazione e' quella di evitare, in fase di installazione, lo sponsor che viene proposto, deselezionando la relativa casella.



Vi raccomando un backup dei dati e vi invito a provarlo.

Vi rimando al link che vi ho segnalato per il download, precisandovi che e' adatto a tutte le versioni di Windows.

Sono graditi i feedback.
Ultima modifica di Mix il 01 nov 2009 13:37, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Mix

Fondatore
Messaggi: 5228
Iscritto il: 08 set 2008 17:59
Modello: Satelis
Cilindrata: 400
Colore: bianco perlato
Km percorsi: 46mila
Località: Spinetta Marengo (AL)
Contatta:

Ripulire ed ottimizzare il sistema operativo.

Messaggioda Mix » 14 ott 2009 00:05

Un dei fattori che provoca la lentezza del sistema operativo e' la deframmentazione dell'hard disk, ancor oggi un collo di bottiglia per la rapidita' dei nostri computer.

In Windows XP la deframmentazione tramite l'apposita' utility presente in:

Programmi/ Accessori/ Utilita' di sistema/ Utilita' di deframmentazione dischi,

viene completata in un tempo ragionevole.

in Windows Vista tale operazione puo' durare ore ed e' utile affidarsi a software alternativi, possibilmente poco invasivi per il sistema.



Auslogics Disk defrag e' giunto alla versione 3.0 e, a mio parere, e' utilissimo per deframmentare velocemente ed efficacemente tutte le partizioni del nostro hard disk con un solo comando.

Il sito ufficiale vi richiede la vostra email per permettervi di effettuare il download di questo software, grande poco piu' di 2 MB.
Ultima modifica di Mix il 28 ott 2009 00:10, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Mix

Fondatore
Messaggi: 5228
Iscritto il: 08 set 2008 17:59
Modello: Satelis
Cilindrata: 400
Colore: bianco perlato
Km percorsi: 46mila
Località: Spinetta Marengo (AL)
Contatta:

Ripulire ed ottimizzare il sistema operativo.

Messaggioda Mix » 14 ott 2009 01:25

Un ulteriore metodo per recuperare spazio sul vostro hard disk e' la disattivazione del ripristino configurazione di sistema.

Agli albori di XP (2002) il poter tornare indietro nel tempo con alcuni fondamentali files di sistema permetteva di risolvere alcuni problemi, oggi i risultati sono molto meno confortanti.

Mi limito ad illustrare la procedura su Windows XP, in quanto non l'ho testato a fondo su Vista.

E' facile poter liberare anche 1 GB di spazio su disco con questa operazione.

Annotatevi la quantita' di spazio occupato su disco prima dell'operazione, al termine verificherete nuovamente.

Click col destro su Risorse del computer, oppure selezionare Pannello di controllo/ Sistema. Cliccare su "Ripristino configurazione di sistema":



Immagine



Flaggare in corrispondenza della prima freccia e premere "applica", seconda freccia:



Immagine



Ad operazione conclusa otterremo una finestra con tutti i tasti disattivati. premere "OK" ed uscire:



Immagine



Verificate ora in "Risorse del computer" l'ammontare di spazio liberato.

Avatar utente
cts

Admin
Messaggi: 7457
Iscritto il: 30 mar 2009 09:19
Modello: Peugeot Satelis
Cilindrata: 400
Km percorsi: 52.400
Località: Puglia

Ripulire ed ottimizzare il sistema operativo.

Messaggioda cts » 20 ott 2009 11:36

Ripulire il sistema operativo: Windows XP



Ecco, per aiutarvi, un promemoria su come "ripulire" il vostro sistema operativo (nel nostro esempio avremo la versione di Windows XP come riferimento), eliminando i file inutili.

Non tutto potrebbe essere applicato al vostro caso, quindi potreste tenere conto di solo alcuni punti.

Quello che cancellate, ovviamente, lo fate a vostro rischio e pericolo.



I vantaggi di questa pulizia radicale? Meno ingombro come dimensioni (utili quando, ad esempio, occorre ripristinare una partizione con un software di disk imaging) e sistema anche più scattante.



Prima di iniziare, ricordiamo che è necessario abilitare la visualizzare tutti i file e tutte le cartelle da "Strumenti --> Opzioni cartella --> Visualizzazione" e mettere il segno di spunta su "Visualizza cartelle e file nascosti" e poi confermare con Ok.



- Nella cartella "Quick Launch" - di solito il percorso, è simile a C:\Documents and Settings\[nome utente]\Dati applicazioni\Microsoft\Internet Explorer\Quick Launch - eliminare i collegamenti inutilizzati.

Visualizzare tale cartella nella barra degli strumenti ("Avvio veloce").



- Eliminare le immagini inutili degli utenti nella cartella C:\Documents and Settings\All Users\Dati applicazioni\Microsoft\User Account Pictures



- Eliminare le immagini inutili da: C:\Windows (ad esempio: Bolle di sapone, Caffè, Intonaco spagnolo, Pesca, Pietra verde, Piume, Prateria, Ricamo, Rododendro, Ventagli, Zapotec).



- Eliminare le immagini inutili da: C:\Windows\Web\Wallpaper



- Eliminare le immagini inutili da: C:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Immagini\Immagini campione



- Eliminare tutto il contenuto (inutile) da: C:\ Programmi\InstallShield Installation Information



- Eliminare i programmi inutili di serie su Windows XP (dal Pannello di Controllo fare clic su "Installazione applicazioni" e poi su "Installazione componenti di Windows").



- Eliminare gli eventuali file e cartelle residui che sono ricollegabili alle applicazioni disinstallate. Ricercare, nei percorsi enumerati di seguito, tali file; in questa fase dovrete fare affidamento anche al vostro intuito cercando di capire quali siano le cartelle ed i file che la procedura di disinstallazione automatica non ha eliminato dal vostro sistema (cercateli con la combinazione tasto Windows + F, spesso hanno estensione *.bak, *.old, *.~ ):

* C:\

* C:\Programmi

* C:\Programmi\File comuni

* C:\Program Files

* C:\Documents and Settings\All Users\Dati Applicazioni

* C:\Documents and Settings\vostro account

* C:\Documents and Settings\vostro account\Dati Applicazioni

* C:\Documents and Settings\vostro account\Impostazioni Locali\ Dati Applicazioni

* C:\Windows

* C:\Windows\Cache

* C:\Windows\Downloaded Installations

* C:\Windows\Installer

Se avete qualche dubbio sulla cancellazione di un file visualizzate le sue proprietà (selezionatelo, fate clic col tasto destro del mouse e scegliete la voce “Proprietà”): in questo modo potete verificare se si tratta di un file sviluppato dalla stessa software house produttrice del programma che avete disinstallato.

Se il software che abbiamo parzialmente disinstallato appartiene alla categoria "sicurezza" (per esempio antivirus, firewall, antitrojan,...) e che a sua volta usa un motore di vigilanza per la protezione in tempo reale ("Resident Shield") allora andiamo anche in gestione periferiche di Windows (da “Start --> Esegui...” digitiamo DEVMGMT.MSC) e dal menù “Visualizza” selezioniamo la voce “Mostra periferiche nascoste”. A questo punto apriamo il menù “Driver non Plug and Play” ed identifichiamo eventuali driver riconducibili al software del quale non ci eravamo completamente sbarazzati.



- Eliminare tutti i file Thumbs.db: il file Thumbs.db che è generalmente presente in ogni cartella contenente delle immagini. Da ormai diversi anni, Microsoft ha introdotto nella scheda Visualizzazione della shell di Windows (menù "Strumenti --> Opzioni cartella --> Visualizzazione" da Risorse del computer) una funzione (abilitata in modo predefinito) che, se attivata, si occupa di offrire la possibilità di ottenere le "miniature" (thumbnails) di tutte le immagini contenute nella directory selezionata. Ogniqualvolta la modalità di visualizzazione dei file presenti nella cartella aperta viene modificata (menù "Visualizza", voci "Icone, Titoli, Elenco, Dettagli, Anteprima"), viene creato un misterioso file denominato Thumbs.db.

Generato da parte di Windows, Thumbs.db è una sorta di database contenente le piccole immagini ("miniature") che vengono mostrate quando l'utente opta per la modalità di visualizzazione Anteprima.

Thumbs.db è solitamente un file nascosto, non visualizzato dalla maggior parte degli utenti, che non viene aggiornato automaticamente quando le immagini originariamente presenti nella cartella vengano eliminate o spostate altrove. Il file, quindi, può continuare ad ospitare, al suo interno, qualche indicazione sulle immagini e sulle foto precedentemente memorizzate nella cartella corrispondente.

Chi volesse disabilitare la creazione e l'utilizzo di Thumbs.db, può provvedere da Risorse del computer, accedendo al menù "Strumenti --> Opzioni cartella", alla scheda "Visualizzazione" quindi togliendo la spunta dalla casella "Non memorizzare le anteprime nella memoria cache".



- Eliminare Ctfmon.exe, che è un componente di Microsoft Office che rimane sempre attivo in memoria. La sua principale funzione è quella di gestire i servizi di input alternativi dell'utente, tra cui i comandi vocali, il riconoscimento della scrittura, la barra della lingua e la traduzione.

Microsoft sconsiglia la disattivazione di questo programma. Tuttavia, se non utilizzate nessuna tecnologia particolare e vi limitate a scrivere le vostre lettere usando la tastiera, senza ricorrere a lingue diverse, nulla vi vieta di rimuovere Ctfmon.exe dal vostro computer.

Per procedere alla rimozione, seguite queste semplici istruzioni.

Andate su Pannello di controllo e "Installazione Applicazioni"; scegliete Microsoft Office e premete il pulsante "Cambia/Rimuovi".

Selezionate "Aggiungi/Rimuovi caratteristiche" e premete "Avanti".

Mettere il flag su "Personalizzazione avanzata applicazioni" e premete "Avanti".

Nelle "Caratteristiche condivise di Office", scegliete "Input alternativo utente" e poi "Escludi dall’installazione".

A questo punto, premete "Aggiorna".

Durante l'aggiornamento, potrebbe chiedervi (non è detto che lo faccia) di inserire il CD di Office.

Andate nel Pannello di controllo e selezionate "Opzioni internazionali e della lingua".

Selezionate "Lingue" e poi "Dettagli".

Mettete il flag nella casellina "Disattiva servizi di testo avanzati" e confermate con "Applica".

Nei Servizi installati, invece, rimuovete tutte le lingue tranne l'Italiano.

Ora bisogna rimuovere Ctfmon.exe dall'avvio automatico del computer: da Start --> Esegui digitate il comando msconfig e premete Ok.

Togliete il flag da Ctfmon.exe, confermate con "Applica" e riavviate il computer.

Dopo il riavvio, mettete il flag in "Non visualizzare questo messaggio".

Per completare l'operazione, digitate i seguenti comandi da Start --> Esegui:

Regsvr32.exe /u msimtf.dll
Regsvr32.exe /u msctf.dll


Se, in caso di problemi, dovete reinstallare il componente Ctfmon.exe, riaprite la configurazione di Microsoft Office e, nell'Input alternativo utente, selezionate l'Esecuzione Completa dal computer locale. In questo modo, i file mancanti verranno ricaricati.



- "Pannello di controllo": eliminare i font inutili (non è un'operazione da fare prima perché i font sono installati dai vari programmi).



- Eliminare tutti i dati recenti.

Per “dati recenti “ non intendiamo solo l’omonima voce del menu Start, ma anche: la lista delle ultime ricerche operate utilizzando la funzione Trova... di Windows, l'elenco dei file aperti più di recente con Windows Media Player, WordPad, Paint, gli ultimi URL digitati in Internet Explorer e così via...

Per prima cosa cercate e scaricate da Internet il file file batch, pulisci.bat .

Poi portatevi al Prompt di MS DOS ("Start--> Programmi --> Accessori --> Prompt dei comandi"), portatevi nella cartella sul disco fisso ove avete memorizzato il file PULISCI.BAT - è comodo incollarlo nella directory C:\Documents and Settings\[nomeutente] – e digitate PULISCI /reg

(assicuratevi di digitare /reg in caratteri minuscoli. Purtroppo questo file elimina quasi tutto, ma non i comandi duplicati della linea di comando (vedi punto successivo).



- Eliminare i comandi duplicati della linea di comando.

Quando si lavora con la linea di comando, è comodo richiamare i comandi precedenti con le frecce direzionali della tastiera; la funzionalità ancora più utile se si rimuovono dalla cronologia i comandi duplicati.

Per farlo: apriamo il registro di sistema ("Start--> Esegui") digitiamo cmdcon e facciamo clic col tasto destro sulla barra del titolo.

Selezioniamo l’opzione “Proprietà ”. Nella scheda “Opzioni” abilitiamo la casella “Elimina vecchi duplicati”.

Poi facciamo clic su Ok e quando appare la finestra “Applicazione proprietà” scegliamo la voce “Modifica il collegamento che ha aperto questa finestra”.



- Eliminare le parole immesse nella Ricerca (non serve se utilizzate il file pulisci.bat visto in precedenza).

Per rimuovere dalla cronologia le parole immesse : apriamo il registro di sistema "Start --> Esegui" digitare regedit e portiamoci alla chiave HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Search\ACMru\5603.

Cancelliamo tutte le voci, tranne quella chiamata “Predefinita” o “Default”.



- Creare un “Collegamento a Temp” nella cartella dei Documenti, in modo da avere sempre sottomano una cartella che dovrebbe essere svuotata spesso.



- Eliminare le varie lingue che non interessano (lasciare solo l’inglese e l’italiano) dalla cartella “Language” dei programmi come 7-Zip, RegSeeker, SpyBot Search & Destroy.



- Utilità di sistema: utilizzare “Pulitura disco”.



- Svuotare il Cestino.



- Provare a seguire i consigli in Rete su come “pulire” Windows da file inutili: degli esempi sono gli articoli Pulizia di Windows XP e Eliminare i componenti opzionali di Windows 2000/XP.
Ultima modifica di cts il 20 ott 2009 11:38, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
cts

Admin
Messaggi: 7457
Iscritto il: 30 mar 2009 09:19
Modello: Peugeot Satelis
Cilindrata: 400
Km percorsi: 52.400
Località: Puglia

Ripulire ed ottimizzare il sistema operativo.

Messaggioda cts » 20 ott 2009 11:37

Ottimizzare il sistema operativo: Windows XP



- Semplificare la funzione Cerca, magari applicando la modifica descritta qui http://www.megalab.it/articoli.php?id=211 oppure settando i vari parametri a mano (nascondere personaggio, ricerca avanzata eccetera).



- Effetti visivi: molti degli effetti grafici di Windows XP sono talmente subdoli che neanche vi accorgete della loro presenza. Non è indispensabile cancellare tutti o parte degli effetti visivi, ma nell'ottica di un'ottimizzazione totale non possiamo tralasciare questo aspetto.

Andate in Pannello di controllo, quindi aprite “Sistema”, si aprirà una finestra con una serie di linguette nella parte superiore.

Fate clic su “Avanzate” quindi sul pulsante nel box “Prestazioni”.

Vedrete un elenco di effetti con un checkbox di fianco. Eliminate tutti quelli di cui sentite di non aver necessità, meno ne selezionate, più leggero sarà il vostro sistema.

Le opzioni che richiedono maggiori risorse al p.c. sono “Smussa gli angoli dei caratteri dello schermo” e “Utilizza stili di visualizzazione per finestre e pulsanti”.

Cancellare queste due funzioni se proprio se ne vuole fare a meno.

Le caratteristiche di cui certamente potrete fare a meno sono le seguenti:


* Anima le finestre quando vengono ingrandite...
* Apri caselle combinate con effetto scorrimento
* Dissolvi le voci dei menu dopo il clic
* Scorri pulsanti sulla barra della applicazioni
* Sposta in modo uniforme le finestre di riepilogo
* Visualizza menu con effetto dissolvenza...
* Visualizza rettangolo di selezione semitrasparente
* Visualizza suggerimenti con effetto dissolvenza
* Visualizza un'immagine di sfondo per ogni tipo di cartella


Se desiderate ottimizzare ulteriormente potrete rinunciare anche a:

Mostra contenuto della finestra durante l'operazione...

Segnalazione Errori: in basso nella finestra troverete un pulsante "Segnalazione errori", fate clic e disabilitate la segnalazione degli errori. Questo impedirà che gli errori di sistema vengano inviati a Microsoft, una pratica sicuramente utile, ma che fa perdere tempo.



- Eliminare i servizi inutili.

Possiamo provare ad eliminare una serie di servizi che con molta probabilità non serviranno nell'ambito di un computer casalingo in modo da ridurre al minimo le risorse sprecate.

Un'utile guida la trovate qui.

Andate in Pannello di Controllo, Strumenti di Amministrazione e fate clic su "Servizi". Per fermare un servizio fate doppio clic sul suo nome, se il servizio è avviato fate clic su "Arresta", quindi selezionate "Disabilitato" nel menù "Tipo di avvio" e applicate le modifiche.

Allargate la finestra per facilitare la lettura e disattivate (se non sono già disattivi) i seguenti servizi:

Avvisi

ClipBook

Condivisione desktop remoto di Netmeeting

Messenger (vedi nota 1)

QoS RSVP

Registro di sistema remoto

Routing e Accesso remoto

Servizio di indicizzazione

Servizio di segnalazione errori

Telnet

nota 1: Per eliminare l'avvio di Messenger:

Avviare l'Editor di registro (Start / Esegui … / regedit)

Andare alla voce: HKEY_CURRENT_USER \ Software \ Microsoft \ Windows \ CurrentVersion \ Run \

Fare clicc con il tasto sinistro e eliminare la voce "MSMSGS"

Chiudere l'Editor di registro

Riavviare il sistema

oppure: alternativamente è possibile aprire un prompt dei comandi di Windows e digitare dalla linea di comando:

NET STOP Messenger (per bloccarlo)

NET START Messenger per avviarlo.

Disattivare la funzione di masterizzazione: questo tricks è utile in caso di conflitti con altri programmi di burning. Fare clic su “Proprietà” del Masterizzatore.

Deselezionare "Abilita la masterizzazione su questo drive."

Per disabilitare del tutto il programma di masterizzazione:

avviare Regedit e cercare la chiave [HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\ Policies\Explorer]

Value Name: NoCDBurning Data Type: REG_DWORD (DWORD Value) Value Data: (0 = Allow CDR, 1 = Disable CDR)

Creare un nuovo DWORD value, o modificare il valore esistente, chiamarlo NoCDBurning e inserire come valore 0 o 1 (abilitato, disabilitato).



Bisogna imparare però ad installare solo i programmi utili, quelli che effettivamente utilizzeremo per davvero e non ad installare programmi "a casaccio", magari solo perché sono famosi, cracckati o in regalo con le merendine...

Esempio di programmi indispensabili:

- un programma per la gestione degli archivi (7-Zip);

- un programma per la lettura dei file .pdf (PDF-Xchange Viewer o FoxIt PDF Reader, anche standalone);

- un browser alternativo (Mozilla Firefox);

- un client di posta alternativo (Mozilla Thunderbird);

- un firewall;

- un antivirus;

- un antispyware;

- un programma di gestione Ufficio (Microsoft Office oppure OpenOffice.org);

- un programma di masterizzazione;

- un programma di fotoritocco;

- un programma di disk imaging;



Consigliamo di aggiornare anche Internet Explorer con le sue patch, anche se questo non dovrebbe essere MAI il browser predefinito!

Explorer, infatti, è indispensabile per gli aggiornamenti (Windows Update) e per alcuni programmi (firmware di alcuni router TRust, l'ex Microsoft Works, Pinnacle PC TV-Text, eccetera).



- Personalizziamo il nostro browser, magari creando più profili ed importando i Segnalibri da apposite directory.



- Poi aggiornare anche Outlook Express, anche se questo non è strettamente correlato col sistema come Internet Explorer ed anche se questo non è il client di posta elettronica predefinito (consigliamo: Mozilla Thunderbird).



- Personalizziamo il nostro client e-mail, magari creando più profili ed importando la Posta o aggiornandolo con le apposite estensioni.



- Da “Pannello di Controllo”: personalizzare “Accesso facilitato” (suoni alla pressione del tasto “Maiusc”), “Account utente”, “Barra delle applicazioni”, “Caratteri”, “Opzioni cartella”, “Opzioni Internet” (home page di Internet Explorer: http://www.google.it/advanced_search?hl=it ), eccetera.



- “Mappa caratteri”: inserire la combinazione di tasti rapidi “Alt Gr” + “-“.



- Da “Pannello di Controllo - Schermo - Screensaver" disabilitare eventualmente il Salvaschermo.



- Dalla scheda "Aspetto", invece, fare clic su "Effetti" e togliere il segno di spunta alle prime due voci degli effetti e soprattutto all'ultima ("Nascondi le lettere sottolineate per l'esplorazione tramite la tastiera finché non viene premuto il tasto Alt").



- Dalla propria connessione (esempio “Connessione 1394”), selezionare le proprietà e spuntare “Mostra un’icona sull’area di notifica quando connesso”.



- Msconfig: Dopo aver installato ogni applicativo di proprio interesse, da “Start / Esegui” digitare msconfig e premere Invio.

Posizionarsi su “Avvio” e deselezionare tutti i programmi inutili che vengono avviati ad ogni boot di Windows.



- "Pannello di controllo": negli "Strumenti di amministrazione" può essere necessario cambiare una lettera ad una periferica del computer.

Il percorso è: da "Gestione computer", fare doppio clic sull'icona, "Archiviazione".

Espandere la voce tramite la pressione del "+".

Da "Gestione disco", selezionare la partizione o l'unità ottica da cambiare la lettera.

Fare clic destro sull'unità selezionata e poi selezionare la voce "Cambia lettera e percorso di unità".

Nella nuova finestra, fare clic sul pulsante "Cambia".

Scegliere dal menu a tendina una lettera tra quelle non ancora assegnate.

Fare clic sul pulsante "Ok" per confermare la scelta.



- Scansione approfondita con l’antispyware, aggiornato.



- Scansione approfondita con l'antivirus, aggiornato.



- Controllo con un programma di pulizia del registro come “RegSeeker” o "Ccleaner" (attenzione: da quest'ultimo togliere i segni di spunta per le voci che rigiuardano MOzilla Firefox).



- Salvare una copia del Registro di sistema.

- Esportare le impostazioni col “Trasferimento guidato file e impostazioni” del menu “Accessori – Utilità di sistema”.



- “Scandisk” sull’unità da ottimizzare.



- Deframmentazione l’unità da ottimizzare.



Seguendo questi consigli, otterrete un sistema operativo più leggero, più funzionale e soprattutto molto efficace da clonare in un programma di disk imaging.

Avatar utente
cts

Admin
Messaggi: 7457
Iscritto il: 30 mar 2009 09:19
Modello: Peugeot Satelis
Cilindrata: 400
Km percorsi: 52.400
Località: Puglia

Ripulire ed ottimizzare il sistema operativo.

Messaggioda cts » 27 ago 2010 13:18

A proposito di pulitura del sistema operativo: sapevate che nell'utilità di sistema "Pulitura disco" sono nascoste delle voci che è possibile visualizzare solo con un trucchetto, in modo da rendere più completa la pulizia dei file inutili, magari senza utilizzare programmi come Ccleaner?

Ecco come fare:
1) Fare clic su Start e in Cerca programmi e file digitiamo CMD.

2) Nella lista dei risultati fare clic con il tasto destro del mouse su cmd.exe e scegliere la voce Esegui come amministratore: si aprirà la finestra nera del prompt dei comandi.

3) Inserire la riga di comando sotto riportata (in arancione) nel "Prompt dei comandi":
Immagine
Eccola:
%SystemRoot%\System32\Cmd.exe /c Cleanmgr /sageset:65535 & Cleanmgr /sagerun:65535
Mi raccomando di rispettare i backslash e gli spazi.

4) Dopo una breve attesa, si aprirà lo strumento di sistema "Pulitura disco", che comprenderà anche delle voci nuove, quali File temporanei di installazione Windows e File scartarti dall'aggiornamento Windows.
Immagine

5) Mettere il segno di spunta a queste nuove voci e poi premere il tasto Ok e poi : verrà eseguita la pulizia anche di queste nuove voci.

È tutto.


Torna a “L'angolo informatico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti