Connessione limitata o assente

Quando lo scooter e' ai box, il PC naviga. Suggerimenti, guide e recensioni su software, hardware, web e dintorni.
Avatar utente
cts

Admin
Messaggi: 7418
Iscritto il: 30 mar 2009 09:19
Modello: Peugeot Satelis
Cilindrata: 400
Km percorsi: 52.400
Località: Puglia

Re: Connessione limitata o assente

Messaggioda cts » 11 gen 2017 12:02

Ottimo e chiaro intervento.
Mi pare di capire, comunque, che in effetti questo Orbi non è fumo negli occhi, ma un valido apparecchio (ovviamente se supportato da dispositivi con incorporata un'unità radio 802.11ac).

Avatar utente
Mix

Fondatore
Messaggi: 5226
Iscritto il: 08 set 2008 17:59
Modello: Satelis
Cilindrata: 400
Colore: bianco perlato
Km percorsi: 46mila
Località: Spinetta Marengo (AL)
Contatta:

Re: Connessione limitata o assente

Messaggioda Mix » 13 gen 2017 00:11

Si.
Disseminando le sorgenti radio all'interno dei locali, 802.11ac è il più recente ed anche il miglior protocollo..

Avatar utente
cts

Admin
Messaggi: 7418
Iscritto il: 30 mar 2009 09:19
Modello: Peugeot Satelis
Cilindrata: 400
Km percorsi: 52.400
Località: Puglia

Heatmapper visualizza una mappa della copertura della rete wireless

Messaggioda cts » 28 feb 2018 09:27

A qualcuno di noi magari servirà per motivi professionali, ad altri magari servirà come curiosità, ma ecco che metto a disposizione di tutti un link sicuro che ho trovato per scaricare Heatmapper: questa applicazione per Windows (32 e 64 bit) consente di disegnare una mappa del proprio segnale wireless in casa.
Facile da usare, gratuito ed assolutamente intuitivo, anche per chi non ha esperienza.
Heatmapper può visualizzare la copertura delle reti rilevate nelle vicinanze. Questo non solo è utile per determinare le migliori posizioni per collegarsi a internet ma anche per scoprire se la rete wireless si estende ai vicini oppure se (e dove) il segnale della loro rete entra in casa.

Immagine

L'applicazione in grado di visualizzare la copertura di rete su una griglia o, se disponibile, sulla mappa del quartiere o sulla piantina di casa.
E' possibile fare un elenco delle reti in base alle impostazioni del segnale, canale, SSID, indirizzo MAC o sicurezza.

La cosa importante è che si può caricare l'immagine della piantina della casa, dell'azienda o del quartiere e poi tracciare la mappa del segnale wifi camminando col computer portatile in mano.
Heathmapper rileva la forza del segnale, mano a mano che ci si muove e lo disegna sulla mappa.
In mancanza dell'immagine di una piantina, la differente potenza di segnale di rete wifi viene visualizzato su una griglia che rimane egualmente utile ed intuibile.
Immagine
Coprendo ogni angolo dell'ambiente si vanno a scoprire i punti morti, i punti di segnale più forte e tutte le reti disponibili.

Fonte: Navigareweb.it

Avatar utente
Mix

Fondatore
Messaggi: 5226
Iscritto il: 08 set 2008 17:59
Modello: Satelis
Cilindrata: 400
Colore: bianco perlato
Km percorsi: 46mila
Località: Spinetta Marengo (AL)
Contatta:

Re: Connessione limitata o assente

Messaggioda Mix » 28 feb 2018 23:44

La fibra 30/ 3 (download/ upload) mega, intendo FTTC, ha fatto emergere una discreta serie di criticità WiFi, non rilevabili con la classica 20 mega che, nel caso migliore, raggiunge i 15 Mbit/s.
Siamo velocemente transitati dalla 50/ 10 mega, durata poco ma ancora venduta da alcuni operatori quando la sede cliente eccede una certa distanza.
Siamo giunti alla 100/ 20 mega e c'è stato un rapido upgrade alla 200/ 20 mega, il limite intrinseco della tecnologia VDSL2, chiamata E-VDSL (Enhanced VDSL).

Scritto questo, immaginate voi quanto sia importante la nuova banda WiFi sui 5 GHz, tipicamente libera, che utilizza uno spettro radio più ampio (80-160 MHz) e nel breve raggio RISOLVE, indipendentemente da qualsiasi mappatura della sede cliente, quando sulla 2,4 GHz spesso si arranca.
Ricordiamoci che, etere discutendo, la situazione è spesso variabile nel tempo in quanto, forse per power-saving, ma anche per il terrore delle "onde", molti accendono il router solo quando intendono navigare.

Ecco perchè non ho ancora sperimentato questi software e preferisco vagare come un rabdomante nelle case della gente, armato di un device in grado di agganciare VERAMENTE i 200 Mbit e con installato il diffusissimo speedtest OOKLA, divenuto ormai uno standard.
La "heat-map", quindi, può continuamente variare nel tempo, sopratutto nei condomini dove la densità abitativa è alta, e gli access-point sono tanti.

Passando alle velocità superiori e consegnate attualmente solo con la fibra fino in casa, ad entrare in crisi non è più solo il WiFi, ma occorre dotarsi anche di un pc prestazionale in grado di ricevere 500 o più Mbit/s attraverso la Gigabit ethernet. Ma di queste connettività, ne sento solo parlare perchè le mie zone sono coperte solo dalla 200 Mbit.

Per gli usi della gente, ma anche di moltissime aziende, 30 o 50 Mbit/s sono sufficienti per qualsiasi utilizzo video 4k incluso.
Ma siccome le gare si fanno con auto e moto, ad alcuni i Mbit non bastano mai.
Sono perfettamente inutili ma, se non altro, non fanno schiantare alla prima curva.


Torna a “L'angolo informatico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti